Mangianeve

UNA POESIA INEDITA DAL LIBRO IN LAVORAZIONE “GLI SCORPIONI DELLE LANGHE”
Tiziano Fratus
.
.
Ficcava le mani fin dove poteva,
spingeva, con rabbia, dentro:
i vicini giravano sempre la testa
da un’altra parte, mentre i bambini
puntavano le dita sbraitando.

Un giorno smise di chiudere la bocca.
Ibernato nel bianco, da lontano
sembrava un haiku.

Annunci

2 thoughts on “Mangianeve

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...