una certa Italia ai confini…scuola carbonaria di paesologia 7

di

Silvana Kuhtz

All’incrocio fra tre regioni (Basilicata, Campania e Puglia) ad Aquilonia dal 9 al 12 agosto 2012 s’è svolta una delle edizioni della scuola di paesologia con il poeta-paesologo Franco Arminio che nell’ultimo libro TERRACARNE scrive:  ”Nessun paese è un luogo inerte. Ognuno ha un suo umore. Non ce ne sono due uguali. L’atmosfera cambia da un posto all’altro. Ogni volta che entro in un paese nuovo, provo un’emozione vera. Bisogna avere un occhio trasversale per superare ciò che, a prima vista, sembra uguale. È con quest’occhio e con questo cuore che tutto, piano piano, diviene interessante, unico. Un’osservazione partecipe diventa un¿osservazione terapeutica. In fondo non posso nascondere che per me la paesologia è una terapia. Uscire dalle case in cui per tanto tempo ci siamo rintanati, pensando di stare al sicuro, uscire dalla baracca mefitica del proprio io. La paesologia è una strada sul crinale, a metà tra una nuova forma di impegno e una cerimonia religiosa, a metà tra poesia ed etnologia, sempre però ben lontani dalla paesanologia e dalle sue sagre.”

Quando nel 2008 uscì un altro libro di Arminio, Vento forte tra Lacedonia e Candela, uno dei recensori augurò all’autore che i paesologi nel tempo potessero diventare due o tre…E invece oggi c’è addirittura una scuola di paesologia, con partecipanti provenienti da varie zone d’Italia. Non ci sono diplomi né lezioni tradizionali, Arminio non fa il professore, ma ha condotto i partecipanti attraverso le terre d’Irpinia e oltre invitando ad un incedere lento nel cuore dei dettagli, ad un lavorio di attenzione e casualità, a lasciarsi andare ad un molle stupore per cose e persone, a intrecciare sguardi e cuori guardando al futuro stando nel presente. Il risultato, nella cornice del festival Carbonaria, è stata una tre giorni che ha dilatato i suoi confini spazio temporali, e circa trenta aspiranti paesologi “lettori combattenti” si sono interrogati su molte questioni importanti, compiendo in bellezza un esercizio di scrittura, di relazione e di semina della parola infiammata di coraggio e delle idee. Prossimo appuntamento a settembre, la scuola di paesologia di Aliano in Basilicata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...