poesia del 17 settembre 2014

Appena uscito dallo studio del ragioniere,
ho fatto a nuoto la strada con le scale,
sono entrato nelle pietre del paese,
dentro un lampione,
nella cucina di una casa.
Dopo la morte di mia madre,
il paese è l’ultimo utero
che mi è rimasto.

Advertisements

One thought on “poesia del 17 settembre 2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...