appunto sul narcisismo

Nella mia vita sono salito infinitamente sul banco degli imputati, ma l’accusa era sempre la stessa: narcisismo. Ci sarebbe da disquisire sulle sfumature linguistiche si danno a questa condizione, da ego ipertrofico a incapacità di uscire da se stessi, ma la sostanza è sempre la stessa. Bene, il narcisismo è una condizione né buona né cattiva, dipende dall’uso che ne facciamo. Nessuno rimprovera a un cardiopatico la sua malattia e lo stesso accade a chi soffre di asma o di psoriasi. Non sta a me dire se faccio un buon uso del narcisismo, ma è il caso di specificare che si tratta di una sorta di prerequisito del lavoro di uno scrittore che scrive come scrivo io. Io scrivo col mio corpo, anche quando parlo di un paese parlo sempre del paese attraversato dal mio corpo o del mio corpo attraversato dal paese. Lo scrittore non è migliore degli altri esseri umani, è semplicemente uno che ha dei problemi col mondo e cerca di raccontarli e fa di questo racconto la ragione della sua vita e se gli va bene anche il suo lavoro. Si può dire a uno scrittore che fa libri brutti, non si può discutere sul combustile che usa per scrivere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...