sciopero del web

È oggi il grande sciopero di Internet contro i due progetti di legge che minano la libertà di espressione sulla Rete (ed è già partito il meme). Per 12 ore (o 24, nel caso di Wikipedia), migliaia di siti chiuderanno i battenti per protestare contro l’approvazione di Sopa (Stop Online Piracy Act) e Pipa(Protect IP Act). Negli Usa, l’hashtag #WikipediaBlackout è già trend topic di Twitter. Ma il caso di Wikipedia è soltanto la punta dell’iceberg, e molti altri big si preparano a oscurare le proprie pagine in segno di dissenso. Tra questi ci sono WordPress, che ha letteralmente censurato i titoli dei blog che vengono di solito raccolti nella sua hompage.

Continua a leggere

LA DEMOCRAZIA ZIPPATA

arminio da doppiozero

Che cosa ci sta accadendo, cosa sta accadendo a noi come persone? C’è un’agenzia di rating che declassa i nostri titoli morali, il nostro prestigio di esseri umani. In giro vediamo solo facce scontente. L’ardore viene scambiato per follia. Il modello è la rete, è facebook. Una cosa la dico io, una la dici tu e andiamo avanti. La parola come porta girevole. Siamo in mezzo a questi spifferi. L’occidente occulta la sua bancarotta spirituale mettendoci davanti agli occhi la crisi economica. In Italia discutiamo da anni di un uomo terrorizzato dalla morte senza essere capaci di vedere dove va a inabissarsi ognuno di noi ogni giorno. Siamo inumati nelle fosse comuni dell’autismo corale, la rete è il nostro nuovo cimitero. Al posto della faccia sul profilo di facebook dovremmo mettere una croce. La soluzione non è tacere, non è andare altrove, verso un reale che non c’è. Bisogna Continua a leggere